Frattura di Jones

Cos’è?

Una frattura di Jones si verifica in una regione nota come giunzione metafisaria diafisaria. Questa è l’area tra la base e l’asta del quinto metatarso. Quest’area riceve meno sangue rispetto ad altre aree del piede, rendendo difficile la guarigione.

Questo tipo di frattura normalmente deriva dallo stress sull’osso causato da movimenti ripetuti, ma può anche essere causato da una lesione acuta improvvisa.

Le cause

Le cause di frattura quinto metatarso possono essere molte e varie.

Distinguiamo così 3 grandi tipologie di Fratture:

  • Frattura Traumatica: un colpo improvviso diretto sulla zona del V metatarso determina una rottura della zona laterale del piede. Soprattutto in sport come il calcio, gli sport da combattimento come il karate, MMA, kick Boxing, ecc. ecc.
  • Frattura Da strappo: è la condizione più frequente, in cui a seguito di una distorsione di caviglia si Strappa una porzione parcellare dell’osso a causa della trazione del muscolo peroneo breve, che si inserisce proprio sulla parte sporgente dell’osso determinando una improvvisa trazione, seguita da una contrazione del muscolo nel tentativo di non arrivare ad una completa distorsione. Nell’immagine seguente, si nota chiaramente il meccanismo traumatico in cui il Muscolo Peroneo Breve traziona in una linea orizzontale, mentre il peroneo lungo che si inserisce sul corpo del metatarso, verso l’alto, determinando una condizione favorevole alla rottura dell’osso.
  • Frattura Da stress: Condizione particolare legata ad un disequilibrio nel processo di rimaneggiamento osseo. Le ossa sono costituite da due tipologie di cellule: Gli Osteoclasti e gli Osteoblasti. Gli osteoblasti si occupano di costruire l’osso, mentre gli osteoclasti si occupano di rimaneggiarlo. L’equilibrio tra l’azione di osteoblasti e osteoclasti deve essere sempre rispettato. L’attività Osteoclastica è stimolata dal continuo allenamento o comunque uso di una determinata struttura. In alcune situazioni particolari come nell’allenamento intensivo viene a crearsi uno squilibrio nei confronti degli osteoclasti, con un rimaneggiamento superiore alla costruzione di nuovo osso. Si verificano così le fratture da stress, ovvero una frattura che senza un meccanismo traumatico evidente. Tale evenienza deve essere curata in maniera opportuna, pena un recupero molto lento e problematico, oltre ad un ritorno al gesto sportivo ritardato.

Come si diagnostica

Un medico può dare una diagnosi accurata di un Jones o di un’altra frattura metatarsale e può fornire un trattamento appropriato.

Una frattura di Jones può essere fastidiosa ed è spesso difficile da guarire, quindi una corretta gestione è la chiave. Il corretto trattamento dipende dalla diagnosi corretta.

Per fare una diagnosi formale di una frattura di Jones, il chirurgo farà quanto segue:

  • Chiedi come è successo l’infortunio o quando è iniziato il dolore
  • Esaminare il piede
  • Valutare la posizione del dolore premendo su diverse aree del piede
  • Prendere radiografie e altri possibili studi di imaging del piede per vedere la frattura

Trattamento

La cura adeguata di una frattura di Jones può iniziare anche in attesa delle cure di un medico. Non appena il dolore è vissuto, un paziente deve seguire il metodo RISO.

Ciò comprende:

  • Riposa l’infortunio
  • Zone ghiacciate con dolore e gonfiore
  • Comprimere l’area interessata
  • Elevare il piede ferito

Per una frattura di Jones, questi metodi sono intesi solo come una misura per impedire che l’area interessata peggiori.

Un medico immobilizzerà il piede in una scarpa, uno stivaletto o una scarpa con suola rigida e potrebbe raccomandare un intervento chirurgico.

Il trattamento per una frattura di Jones dipende da diversi fattori tra cui:

  • Il livello di attività del paziente
  • La gravità della rottura
  • La salute generale del paziente

Una frattura di Jones può essere lenta da guarire. Una persona con questo tipo di frattura potrebbe aver bisogno di indossare una protesi più a lungo di quanto inizialmente raccomandato.

Ci sono prove, tuttavia, che i pazienti sottoposti a intervento chirurgico per la frattura possono guarire più velocemente di quelli che non lo fanno.

Trattamento chirurgico

Uno stivaletto può essere usato prima dell’intervento chirurgico per immobilizzare il piede.

Poiché una frattura di Jones è spesso lenta o resistente alla guarigione, e vi è il rischio di reingiunzioni, i chirurghi comunemente operano su queste fratture riparando la rottura con una vite, una barra o una piastra.

L’incisione richiesta per riparare una frattura di Jones è molto piccola. Ciò significa che la chirurgia può essere eseguita come una procedura ambulatoriale in anestesia generale o locale.

Durante la procedura, il chirurgo utilizza i raggi X per garantire il corretto posizionamento della vite. La vite attraversa il sito della frattura e stringe le estremità di esso insieme.

A volte può essere necessario l’innesto osseo, in particolare nelle fratture croniche che non sono guarite con altri trattamenti. In questi casi, può essere necessaria un’incisione separata per inserire l’innesto osseo.