Frattura di Jones

Cos’è?

Una frattura di Jones interessa la parte prossimale del 5° osso metatarsale, in una regione nota come giunzione metafisaria-diafisaria. La frattura prende il nome dal chirurgo inglese sir Robert Jones che se la procurò danzando. La frattura si verifica a circa 1,5 cm dalla tuberosità del 5° metatarso. Si tratta di un’area con limitato apporto di sangue già in condizioni normali. La frattura interrompe le arterie intramidollari diafisarie che contribuiscono al nutrimento della base del 5° metatarso. Questa interruzione crea una situazione di insufficiente vascolarizzazione che ostacola il processo di guarigione.

Quando si verifica una frattura di Jones i tendini dei muscoli peroneus brevis e peroneus terzius, che si inseriscono il primo sulla tuberosità e il secondo sulla diafisi distalmente alla linea di frattura , esercitano una trazione divergente sui due capi articolari, contribuendo ad ostacolare la guarigione.

Le cause della frattura di Jones

Le cause di frattura del quinto metatarso possono essere molte.

Distinguiamo così 3 tipologie di fratture:

Frattura traumatica: conseguente ad un impatto improvviso diretto sulla regione del V metatarso. E’ fequente soprattutto in sport come il calcio, il basket e negli sport da combattimento come karate, kick Boxing, ecc..

Frattura da strappo: è la condizione più frequente, in cui durante una distorsione di caviglia in inversione una porzione parcellare dell’osso si strappa in seguito alla trazione del muscolo peroneo breve, sulla tuberosità dell’osso metatarsale. La trazione improvvisa , è la conseguenza dello stiramento e della relativa contrazione riflessa del muscolo nel tentativo di contenere l’entità della distorsione.

Frattura da stress: Le ossa sono una struttura viva in continuo rimodellamento. Normalmente esiste un delicato equilibrio tra l’azione costruttiva degli osteoblasti e l’azione rimaneggiante degli osteoclasti. Il continuo rimodellamento osseo è il risultato della azione ormonale, del metabolismo fosfo-calcico, dell’alimentazione e soprattutto delle forze di trazione e compressione applicate alle ossa. Un eccesso di sollecitazioni meccaniche, come ad esempio un elevato numero di impatti con il terreno con un assetto di volo del piede che applichi la maggior parte del carico sulla parte esterna del piede può favorire l’azione rimaneggiante nelle zone ipersollecitate. Si verificano così le fratture da stress, ovvero fratture senza trauma efficiente, ma per il progressivo indebolimento della struttura ossea..

Come si diagnostica la frattura di Jones

Un medico può dare una diagnosi accurata di un Jones o di un’altra frattura metatarsale e può fornire un trattamento appropriato.

Una frattura di Jones è spesso difficile da guarire. Il corretto trattamento dipende dalla diagnosi corretta.

Per fare una diagnosi formale di una frattura di Jones, il chirurgo farà quanto segue:

  • Chiedere come è successo l’infortunio o quando è iniziato il dolore
  • Esaminare il piede
  • Valutare la posizione del dolore premendo su diverse aree del piede
  • Richiedere radiografie e altri possibili studi di imaging del piede per evidenziare o escludere la frattura

Trattamento della frattura di Jones

La cura adeguata di una frattura di Jones può iniziare anche in attesa delle cure di un medico. In presenza di dolore insorto in modo acuto un paziente deve seguire il metodo RICE.

Ciò comprende:

  • Riposo (Rest)
  • Ghiaccio
  • Compressione
  • Elevazione del piede

Per una frattura di Jones, questi metodi sono intesi solo come una misura temporanea per impedire che l’area interessata peggiori.

Un medico immobilizzerà il piede in una scarpa, uno stivaletto o una scarpa con suola rigida e potrebbe raccomandare un intervento chirurgico.

Il trattamento per una frattura di Jones dipende da diversi fattori tra cui:

  • Il livello di attività del paziente
  • La gravità della frattura
  • Lo stato di salute del paziente

Una frattura di Jones può essere lenta da guarire. Una persona con questo tipo di frattura potrebbe aver bisogno di indossare un tutore più a lungo di quanto inizialmente raccomandato.

Trattamento con il Riva Method

Coming soon

Trattamento chirurgico

Uno stivaletto può essere usato prima dell’intervento chirurgico per immobilizzare il piede.

Poiché una frattura di Jones è spesso lenta o resistente alla guarigione, e vi è il rischio di recidive, i chirurghi comunemente operano su queste fratture riparando la rottura con una vite, una barra o una piastra.

L’incisione richiesta per riparare una frattura di Jones è molto piccola. Ciò significa che la chirurgia può essere eseguita come una procedura ambulatoriale in anestesia generale o locale.

Durante la procedura, il chirurgo utilizza i raggi X per garantire il corretto posizionamento della vite. La vite attraversa il sito della frattura e la stabilizza.